ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Nisman assassinato". Perizie ordinate dai familiari confutano il suicidio

Il procuratore si apprestava a presentare un rapporto che accusava la presidente argentina di aver coperto i presunti responsabili di un attentato anti-ebraico del 1994

Lettura in corso:

"Nisman assassinato". Perizie ordinate dai familiari confutano il suicidio

Dimensioni di testo Aa Aa

Alberto Nisman sarebbe stato assassinato. Una serie di perizie ordinate dai familiari del procuratore che indagava sulla presidente argentina hanno rivelato un’agonia precedente alla morte e uno spostamento del cadavere, in conflitto con la tesi del suicidio.

Sandra Arroyo Salgado, giudice ed ex moglie di Nisman che ha presentato i risultati delle perizie alla stampa, ha fatto inoltre sapere che il rapporto completo è stato consegnato agli inquirenti.

“Nisman non è stato vittima di un incidente – ha detto -. Nisman non si è suicidato. Nisman è stato ucciso e la sua morte è un tentativo di soffocare la giustizia di proporzioni inaudite, che a mio avviso merita una risposta dalle istituzioni della Repubblica Argentina”.

Nisman si apprestava a presentare un rapporto, in cui accusava la presidente Cristina Fernandez de Kirchner di aver coperto alti responsabili iraniani, sospettati di aver ordinato l’attentato anti-ebraico che nel 1994 fece 85 morti e circa 300 feriti.

Mercoledì il procuratore subentrato a Nisman aveva presentato ricorso contro l’archiviazione delle accuse alla presidente argentina.