ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Veglia a Parigi per le vittime di Vincennes. In 700 mila in marcia in tutta la Francia

E’ partito come un raduno spontaneo in ricordo delle 4 vittime di venerdi. Sabato a Parigi in duemila persone si sono dati appuntamento davanti il

Lettura in corso:

Veglia a Parigi per le vittime di Vincennes. In 700 mila in marcia in tutta la Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ partito come un raduno spontaneo in ricordo delle 4 vittime di venerdi. Sabato a Parigi in duemila persone si sono dati appuntamento davanti il supermercato kosher di Porte de Vincennes. Un momento di forte commozione. Tra i partecipanti anche il Primo ministro Manuel Valls, che alla folla ha detto:“Non dobbiamo avere paura di essere giornalisti, di essere poliziotti, di essere ebrei. Non dobbiamo avere paura di essere cittadini. Siamo tutti Charlie”.

A Porte de Vincennes è stata colpita in modo particolare la comunità ebraica parigina, che ora teme per l’incolumità dei suoi membri. “A volte mi sento in pericolo. Non credo di essere al sicuro” ammette un giovane ebreo parigino “Ho paura di indossare la kippah o di mostrare per caso la stella di David”

“Ieri mi trovavo in una scuola proprio dietro. Ero con 200 bambini, e avevano paura” racconta una residente del quartiere “E’ una scuola ebraica. Erano tutti molto preoccupati. I miei pensieri sono per le vittime. Noi siamo sopravvissuti. Non so cosa accadrà in futuro, ma sento di dover dire che per noi, comunità ebraica le cose si sistemeranno”.

Non soltanto Porte de Vincennes. Tutte le città francesi hanno ospitato sabato marce in ricordo delle 17 vittime uccise durante gli attacchi di Parigi e in nome della democrazia e della libertà di espressione. Forte ovunque la partecipazione della comunità musulmana.