ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gambia: arresti a tappeto dopo il fallito golpe


Gambia

Gambia: arresti a tappeto dopo il fallito golpe

Decine di persone, civili e militari, sono state arrestate in Gambia dopo il fallito colpo di stato di martedì.
Quando è stato attaccato il palazzo presidenziale della capitale Banjul. Il presidente, Yahya Jammeh , in visita in Ciad, era rientrato immediatamente nel paese dove lo hanno accolto tra festeggiamenti i suoi sostenitori. Per Jammeh il golpe è stato ordito da gruppi di oppositori sostenuti da alcuni paesi.

“Non si è trattato di un colpo stato – ha detto il presidente – ma di un attacco ordito di dissidenti che vivono negli Stati Uniti, in Germania e nel Regno Unito. Infatti le armi che usavano erano prodotte in America. È per questo che i leader africani devono difendere le risorse locali per il bene del proprio popolo”.

Il Gambia è governato da vent’anni da Yahya Jammeh e secondo le organizzazioni per i diritti umani con il pugno ferro, con attacchi contro i militanti dell’opposizione, fino a una legge contro gli omosessuali che prevede l’ergastolo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

La Norman Atlantic in rotta verso Brindisi