ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri a Sidra, il più grande porto petrolifero della Libia

In Libia è sempre più caos, con due governi che lottano per il controllo delle risorse energetiche. Uno dei più sanguinosi terreni di scontro è il

Lettura in corso:

Scontri a Sidra, il più grande porto petrolifero della Libia

Dimensioni di testo Aa Aa

In Libia è sempre più caos, con due governi che lottano per il controllo delle risorse energetiche.

Uno dei più sanguinosi terreni di scontro è il terminale petrolifero di Sidra. Nelle ultime ore un serbatoio è stato colpito e ha preso fuoco.

La Petroleum Guard Facility, che presidia l’area, ha attribuito l’attacco a Fajr Libia, che sostiene l’autoproclamato Governo di Tripoli.

La coalizione ha respinto le accuse e ha puntato il dito contro l’aviazione dell’esecutivo di Tobruk, riconosciuto dalla comunità internazionale.

Quattro militari sono morti negli scontri. Almeno altri 19 sono stati uccisi a Sirte, dove si sta combattendo per il controllo di una centrale elettrica.

La Libia ha due governi e due parlamenti da agosto di quest’anno, dopo che Tripoli è stata conquistata da Fajr Libia, accusata da Tobruk di avere tra le sue file estremisti islamici.