ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Anonymus "attacca" Buckingham Palace a colpi di fuochi d'artificio

Lettura in corso:

Anonymus "attacca" Buckingham Palace a colpi di fuochi d'artificio

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono 11 le persone fermate dopo i disordini nella “notte dei fuochi d’artificio” davanti a Buckingham Palace.

Decine di militanti del gruppo di pirati informatici Anonymous si sono scontrati con la polizia vicino alla residenza della regina Elisabetta e nella piazza del Parlamento di Westminster per partecipare alla protesta organizzata da Million Mask March, un movimento che si batte contro corruzione e ingiustizia sociale.

L’evento coincideva con la ‘Bonfire Night’, che ricorda il tentativo di Guy Fawkes – il cospiratore cattolico il cui volto è riprodotto dalla maschera utilizzata da Anonymous – di far saltare in aria re Giacomo I insieme a tutti i membri del Parlamento inglese il 5 novembre del 1605.

Ogni 5 novembre, i britannici ricordano questa notte con fuochi d’artificio. Gli attivisti si erano raccolti nel pomeriggio a Trafalgar
Square e poi si sono spostati davanti al Queen Victoria Memorial. La marcia è stata pacifica, ma si sono verificati alcuni episodi di violenza, quando la polizia ha cercato di allontanare i manifestanti.

Un fuoco d’artificio è esploso davanti a Buckingham Palace. Per la ‘Bonfire night’ gli attivisti di Anonymous hanno organizzato proteste analoghe in oltre 40 città in tutto il mondo, tra cui Dublino, Washington e Melbourne.