ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Euro 2012: l'Ucraina accelera i preparativi

Lettura in corso:

Euro 2012: l'Ucraina accelera i preparativi

Dimensioni di testo Aa Aa

“La Donbass Arena è il fiore all’occhiello dell’Ucraina in vista dell’Euro 2012. Questo stadio super teconologico è stato inaugurato nel 2009 dopo appena tre anni di lavori. Il resto del paese sta ancora lottando contro il tempo per recuperare i ritardi e consegnare strutture e infrastrutture in tempo per gli europei di calcio del 2012”.

“E’ la nostra città, è un bel posto, vorremmo che tutte le partite dell’Euro 2012 si tenessero qui”, dice un giovane residente di Donetsk.

“Sarà la città più bella del mondo, vedrete – aggiunge una passante. Vi assicuro che Donetsk è cambiata tantissimo negli ultimi tre o quattro anni. Ho l’impressione di essermi trasferita in Europa senza essermi mossa!”.

Tutti sono entusiasti a Donetsk, prima città ucraina a teminare le infrastrutture sportive per l’Euro 2012. La capitale della regione mineraria del paese ospiterà cinque partite, inclusa una semifinale. Le autorità locali promettono che tutto sarà pronto ad aprile, due mesi prima dell’avvio del campionato. La città ha un nuovo terminal internazionale, ha ristrutturato parchi, costruito strade e hotel. Eppure sono stati sollevati dubbi sulla capacità di ospitare tutti i tifosi. Il sindaco Oleksandr Lukyanchenko:

“Donetsk sistemerà tutti gli ospiti eccetto durante i quarti di finale e la finale, per queste partite venti charter imbarcheranno i visitatori da Kiev e li riporteranno indietro”.

-“Mi sa dire come arrivare alla Donbass Arena?

- La conducente risponde con un sorriso.

Comunicare non sarà facile per gli stranieri. I residenti dovranno rispolverare l’inglese per gli oltre 40 mila tifosi attesi a Donetsk per ogni partita. La città ha bisogno di duemila volontari che parlino inglese correntemente. La selezione è già iniziata e con questa, una serie di incontri di conversazione animati da tutor ucraini e polacchi.

“Qui impariamo a essere i volti della nostra città -racconta una partecipante. Impariamo come essere utili a Donetsk e ai turisti”.

Monica Pinna, inviata di Euronews in Ucraina:

“Questo è l’Olimpiski Stadium di Kiev. E’ qui che si giocherà la finale dell’Euro 2012. I lavori per rinnovare questa struttura, costruita nel 1923, sono iniziati nel 2008. E qui assicurano: tutto sarà finito in tempo per ospitare la partita Ucraina Germania a novembre”.

L’inaugurazione delle strutture sportive e delle infrastrutture in Ucraina è slittata di anno in anno e di mese in mese, dando alla Uefa non pochi grattacapi. Ucraina e Polonia hanno vinto la gara per gli europei nel 2007. Il nuvo governo, insediatosi l’anno scorso, è stato criticato per i ritardi e accusato di aver gonfiato gli appalti assegnati senza gare. Il vice premier Borys Kolesnikov spiega perché:

“Il parlamento ucraino ha adottato una legge che consentiva di non avere gare d’appalto perché i tempi stretti hanno posto l’Ucraina davanti a una scelta: assegnare i contratti tramite gare o organizzare l’Euro 2012. Abbiamo scelto di organizzare il campionato”.

Oltre 40 mila persone lavorano ogni giorno nei progetti per gli europei. Un banco di prova per l’Ucraina su cui si sono già accesi i riflettori internazionali per la celebrazione di una grande festa dello sport europeo.