PUBBLICITÀ

Contenuto pubblicitario

 Sparkle
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Contenuto pubblicitario
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Sparkle

Rivoluzione cavi sottomarini: cambiamenti per aziende internazionali

Percorso di BlueMed
Percorso di BlueMed   -  Diritti d'autore  Sparkle

L’aumento costante del lavoro da remoto nel periodo post-pandemico e l’espansione nei mercati emergenti rendono l’affidabilità della connettività di rete sempre più cruciale per le aziende. È indispensabile che la rete di un’azienda sia disponibile e sicura 24 ore su 24, 7 giorni su 7, permettendo un’operatività costante. Per garantire questo requisito, le aziende di successo contano su più percorsi via cavo per rimanere online in caso di calamità naturali o altri problemi su un percorso. Una sfida sempre più impegnativa per le aziende internazionali è quindi quella di trovare metodi per aumentare la diversificazione della rete e ridurre la latenza.

Fortunatamente, oggi in Europa gli amministratori delegati e i responsabili della sicurezza e dei servizi informatici dispongono di una scelta più ampia a tal proposito. Grazie a un’ambiziosa rete di cavi sottomarini di ultima generazione, che consentirà alle aziende di diversificare i propri percorsi di rete, il numero delle soluzioni affidabili disponibili è aumentato. Sparkle, gigante delle telecomunicazioni con sede in Italia, ha collaborato con Google e altri operatori leader nel settore per costruire i sistemi di cavi sottomarini Blue & Raman. Questa innovativa rete di cavi attraversa l’Italia, la Grecia e il Mar Mediterraneo grazie al sistema Blue, e la Giordania, l’Arabia Saudita, il Gibuti, l’Oman e l’India con il sistema Raman e, una volta terminato quest’ultimo, collegherà Genova con Mumbai.

PUBBLICITÀ

Una nuova importante autostrada digitale

© Sparkle
Genova Landing Platform© Sparkle

Una parte fondamentale di questa rete è rappresentata dal segmento nel Mar Mediterraneo. L’innovativo cavo BlueMed è di proprietà esclusiva di Sparkle, uno dei principali fornitori di servizi a livello mondiale, e condivide coppie di fibre e un segmento sottomarino con il sistema di cavi Blue. È composto da quattro coppie di fibre e dispone di una capacità iniziale di oltre 25 Tbps per coppia.

BlueMed, con un’estensione di circa 1.000 km e una capacità che raggiunge i 240 Tbps (15Tbps/FP * 16Fps), dà vita a una nuova autostrada digitale tra il Medio Oriente, l’Africa, l’Asia e gli hub continentali europei ed è in grado di ridurre la latenza fino al 50% rispetto agli attuali cavi terrestri che collegano la Sicilia e Milano. In particolare, per le aziende che operano in Francia, Italia e Grecia, questo interessante sviluppo si traduce in una connettività più veloce e affidabile, assicurata anche in caso di danni o problemi su altri percorsi di cavi.

BlueMed si distingue dagli altri cavi sottomarini per l’adozione dei principi innovativi di “open cable” e “open landing station” per garantire la massima apertura verso altri operatori in termini di gestione della fibra e di accesso ai punti di terminazione del cavo. Inoltre, attraversa lo stretto di Messina anziché il canale di Sicilia e arriva a Genova, piuttosto che a Marsiglia, precedente snodo principale della regione. Questo nuovo punto di ingresso in Europa offre una maggiore flessibilità per i futuri cavi sottomarini, che potranno variare il loro percorso. Si tratta di una svolta significativa per l’industria delle telecomunicazioni internazionali, tanto che la Genova Landing Platform di Sparkle ha vinto il Global Carrier Award nel 2022 come “Best Subsea Innovation”, la migliore innovazione sottomarina, per la possibilità di diversificazione dei percorsi verso altri punti di approdo in Europa, la resilienza e la capacità di espansione dell’infrastruttura di approdo e l’impatto minimo sull’ambiente e la città.

Una rotta strategica verso nuove possibilità

© Sparkle
Approdo di BlueMed in Sardegna© Sparkle

Il percorso di BlueMed è il coronamento di numerose considerazioni a livello strategico. Invece di attraversare il canale di Sicilia, il cavo BlueMed passa attraverso lo stretto di Messina, contribuendo ad ampliare la distribuzione del traffico mondiale. Con la riduzione della pressione sugli altri percorsi esistenti, aumenta la resilienza della rete globale e ciò rappresenta un vantaggio per le aziende di tutto il mondo diversificate a livello digitale.

La scelta perspicace di utilizzare le città di Genova e Palermo come stazioni di approdo del cavo BlueMed è un’altra strategia che apre le porte a maggiore flessibilità e crescita in tutta la regione e non solo.

PUBBLICITÀ

Palermo costituisce un hub Internet perfetto grazie alla sua posizione vantaggiosa per la vicinanza all’Africa e al Medio Oriente, dove risiedono alcuni mercati delle telecomunicazioni in rapida crescita che richiedono una redistribuzione della gravità digitale verso il sud del globo. Inoltre, la città è collegata a tutti i cavi internazionali che approdano in Sicilia. Per quanto riguarda la diversificazione di rete, si tratta di un’alternativa ideale a completamento dell’attuale CLS di Marsiglia e del percorso del canale di Sicilia, divenuto lo standard negli ultimi anni, e che supportava il peso dell’intenso traffico digitale nella regione. Secondo l’amministratore delegato di Sparkle, Enrico Bagnasco, “con l’approdo di BlueMed a Palermo, completiamo la posa del tratto tirrenico di una delle infrastrutture digitali più avanzate al mondo e rafforziamo la centralità della Sicilia nel sistema mondiale di Internet”. Il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, ha aggiunto che il miglioramento dell’infrastruttura nella regione “sarà in grado di offrire un miglioramento sostanziale dei servizi Internet sia per i cittadini che per gli operatori nel campo delle telecomunicazioni, le aziende e le istituzioni”.

Opportunità future per la diversificazione della rete

Sparkle continua a guardare avanti verso nuove opportunità di espansione per aiutare i clienti a soddisfare le esigenze di diversificazione della rete e di latenza. “Grazie a BlueMed, il Sicily Hub di Palermo è destinato a ulteriore espansione e crescita”, dichiara Bagnasco, “confermandosi una risorsa strategica per la digitalizzazione del Paese e un hub centrale per il traffico di dati nella regione del Mediterraneo”.

Si prospetta un futuro roseo per lo sviluppo del sistema via cavo di Sparkle. La stazione di approdo di Genova dispone di un’infrastruttura scalabile per l’approdo dei cavi del sistema Blue (BlueRaman/BlueMed) che può accettare sei nuovi sistemi aggiuntivi. Il tratto principale del sistema BlueMed collega attualmente Italia, Francia, Grecia, Israele e Giordania e vanta ulteriori diramazioni in Francia (Corsica), Italia (Golfo Aranci in Sardegna e Roma), Algeria, Tunisia, Libia, Turchia e Cipro, ma Sparkle ha intenzione di collegare altre regioni nei prossimi anni, aggiungendo ulteriori percorsi di cavi.

Dunque, i professionisti in ambito informatico che desiderano diversificare le proprie reti e ridurre la latenza nei prossimi viaggi digitali sapranno ora che tutti i percorsi portano a una migliore attività.

PUBBLICITÀ