ULTIM'ORA
euronews_icons_loading
L'Etna rischiara le notti siciliane

L'Etna, il vulcano più attivo d'Europa, ha illuminato ancora una volta il cielo siciliano mercoledì notte. Per oltre una settimana, l'Etna ha eruttato regolarmente lava, cenere e rocce vulcaniche.

Il vicino aeroporto di Catania ha chiuso temporaneamente. I residenti della città di Pedara hanno dichiarato che, un giorno della scorsa settimana, sembrava piovessero pietre, mentre una spessa coltre di cenere copriva la città.

Finora, non ci sono state segnalazioni di danni o feriti.

L'Etna sputa dunque lava e cenere da due bocche aperte all'interno del cratere di sud-est, con la fontana di lava che ha raggiunto oltre 400 metri.

Con i suoi 3.324 metri, l'Etna è il vulcano attivo più alto d'Europa e ha eruttato frequentemente negli ultimi 500.000 anni.