This content is not available in your region

Ambasciatore russo presso UE: "Non abbiamo intenzione di invadere l'Ucraina"

Access to the comments Commenti
Di Efi Koutsokosta
Immagini
Immagini   -   Diritti d'autore  Euronews   -  

Euronews ha parlato con l'ambasciatore russo presso l'Unione europea che ha insistito nel negare qualsiasi intenzione del suo paese di invadere l'Ucraina, nonostante la massiccia presenza militare ai confinI.

Dice Vladimir Chizhov, ambasciatore russo presso l'UE:  "La Russia non ha in programma di invadere né l'Ucraina né altri paesi. È un bluff creato non in Russia, ma in quei paesi che ora stanno diffondendo questo messaggio isterico direi in tutta Europa e nel mondo". 

Dal suo punto di vista, la colpa è della NATO, piuttosto che della Russia, per non aver rispettato le garanzie di sicurezza concordate verbalmente dopo il crollo dell'Unione Sovietica.

Continua Vladimir Chizhov: "Sareste sorpresi di vedere quante armi la NATO ha dispiegato lungo il confine russo. Per non parlare delle basi militari e così via. E aggiungerei anche a ciò come pura statistica che il numero di sorvoli lungo i confini russi ad esempio nella regione del mar Nero, l'anno scorso è aumentato del 60%"

Tra le possibili sanzioni che l'Occidente sta valutando contro Mosca, tra queste c'è la sospensione del gasdotto Nord Stream 2. Ma l'ambasciatore afferma che la Russia potrebbe trovare altri mercati per il suo gas naturale: "Penso che i consumatori europei dovrebbero essere i primi a preoccuparsi. Perché vivranno senza gas russo che è relativamente a buon mercato e in abbondanza. E dovranno trovare altri mezzi per riscaldare le loro case. L'inverno non è ancora finito".

Chizhov afferma che il suo Paese sta lavorando per trovare una soluzione diplomatica alla crisi, ma che tutte le opzioni rimangono sul tavolo.