In aereo dall'Africa all'Italia via Malta grazie a documenti falsi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
L'operazione della Guardia di Finanza di Treviso che ha portato all'arresto del presunto responsabile di un traffico di clandestini dall'Africa all'Italia via Malta
L'operazione della Guardia di Finanza di Treviso che ha portato all'arresto del presunto responsabile di un traffico di clandestini dall'Africa all'Italia via Malta   -   Diritti d'autore  Guardia di Finanza

In aereo dall'Africa all'Italia via Malta, grazie a documenti falsi. Un'operazione della Guardia di Finanza di Treviso ha portato all'arresto del presunto responsabile di un un traffico di clandestini che avrebbe illegalmente introdotto in Italia circa 200 persone

Composta da tre guineani, l'organizzazione si avvaleva di Malta come scalo da cui poi smistare i clandestini a Roma, Napoli, Torino e altri aeroporti. Denominata "Malta's passeur", l'operazione era scaturita da un'indagine partita alla fine del 2019 grazie all'intercettazione, in quello di Treviso, di due persone in arrivo dall'Africa con passaporti contraffatti. Tra i 450 e i 700 euro la cifra intascata dall'organizzazione per ciascun clandestino introdotto in Italia. 

Guardia di Finanza
Composta da tre guineani, l'organizzazione si avvaleva di Malta come scalo, da cui poi smistare i clandestini a Roma, Napoli, Torino e altri aeroporti italianiGuardia di Finanza

Già destinatario di una misura cautelare che l'obbligava a non lasciare il comune di Napoli, l'uomo ora finito in manette era fuggito in Francia, dove aveva inoltrato una richiesta di protezione internazionale.