This content is not available in your region

Morte figlia eroe Sars, il pusher condannato a 14 anni

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Altro imputato condanno a 2 anni per omissione soccorso
Altro imputato condanno a 2 anni per omissione soccorso

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 24 <span class="caps">OTT</span> – Quattordici anni di carcere per il<br /> pusher che per 15 ore, il tempo in cui Maddalena Urbani è stata<br /> in agonia, non allertò i soccorsi per tentare di salvare la<br /> 21enne, figlia del medico Carlo Urbani che per primo al mondo<br /> isolò la Sars, morta nel 2021 a causa di un mix di droga e<br /> farmaci a Roma. I giudici della prima Corte d’Assise, dopo oltre<br /> quattro ore di camera di consiglio pur riconoscendo per lo<br /> spacciatore di origini siriane, Abdulaziz Rajab le attenuanti<br /> generiche hanno riconosciuto valido l’impianto accusatorio della<br /> Procura per il reato di omicidio volontario con dolo eventuale.<br /> La corte ha invece derubricato in omissioni di soccorso l’accusa<br /> per l’altro imputato, Kaoula El Haouzi, amica della Urbani, per<br /> la quale sono stati disposti due anni di carcere. In favore<br /> delle parti civili stabilita una provvisionale complessiva di<br /> 170 mila euro. Nei confronti del pusher il pm Pietro Pollidori<br /> aveva chiesto una condanna a 21 anni. circa 15 ore. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.