This content is not available in your region

Torino saluta Gianni Reinetti, 'simbolo amore e impegno'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Con Franco Perrello fu sua la prima unione civile in città
Con Franco Perrello fu sua la prima unione civile in città

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 12 <span class="caps">AGO</span> – Amore e impegno. Sono le parole che<br /> hanno caratterizzato l’ultimo saluto a Gianni Reinetti, simbolo<br /> della lotta per i diritti Lgbt da quando, nel 2016 dopo 52 anni<br /> insieme, ha sposato il suo compagno, Franco Perrello, prima<br /> coppia omosessuale unita civilmente. È stata la chiesa di Santa<br /> Rita, il quartiere in cui ha condiviso la sua vita con Franco,<br /> ad accogliere il funerale di Gianni, celebrato da don Benito<br /> Rugolino che ha sottolineato come “quest’uomo ha lasciato<br /> un’impronta con il suo impegno sociale e civile e questo è<br /> bellissimo”. A ricordarlo come una persona che “credeva molto<br /> nell’amore, umano e divino”, il figlioccio, Marco Zorzan. “È<br /> stato un uomo molto fedele – ha aggiunto – e si è sentito sempre<br /> un uomo libero e coraggioso, ha creduto sempre nelle sue idee,<br /> cercando di portarle avanti con grande determinazione”. Commossa l’ex sindaca Chiara Appendino, che nel 2016 aveva<br /> celebrato l’unione civile di Franco e Gianni. “Quante storie<br /> d’amore hanno una forza tale per arrivare a superare i 50 anni?<br /> Loro ci hanno insegnato cosa significhi essere una coppia e<br /> amarsi”, ha detto, sottolineando che “tutto quello che Gianni<br /> faceva era perché voleva dare una testimonianza di coraggio,<br /> anche ai più giovani, e spetterà a noi portare avanti il suo<br /> ricordo, dobbiamo tutti raccontare la sua storia, gli ostacoli<br /> che hanno vissuto, gli sputi che hanno ricevuto. Siamo noi con<br /> le nostre azioni quotidiane a dover raccogliere quella<br /> testimonianza di coraggio”. “Ha avuto la forza di parlare a<br /> tutta la città e a tutto il Paese – ha aggiunto l’assessore alle<br /> Pari opportunità, Jacopo Rosatelli, in rappresentanza della<br /> Città -, e a Gianni e Franco ogni amministrazione comunale e<br /> ogni persona dovrà sempre essere riconoscente per il loro<br /> impegno civile”. A ricordare Gianni anche l’ex senatrice Magda<br /> Zanoni e l’assistente della coppia, Stefano Francescon per il<br /> quale Franco e Gianni sono diventati “il simbolo dell’amore che<br /> non ha barriere e confini”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.