This content is not available in your region

Mafia: mostra ANSA su Falcone e Borsellino in tour in Sicilia

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Prima tappa sabato 2 luglio a Favignana,dibattito con magistrati
Prima tappa sabato 2 luglio a Favignana,dibattito con magistrati

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">PALERMO</span>, 29 <span class="caps">GIU</span> – Dopo l’installazione permanente<br /> nell’aeroporto di Palermo avvenuta il 20 maggio scorso,<br /> nell’ambito delle manifestazioni per il trentennale delle stragi<br /> mafiose di Capaci e via D’Amelio, la mostra fotografica<br /> dell’<span class="caps">ANSA</span> “L’eredità di Falcone e Borsellino” sarà ospitata in<br /> diverse località siciliane. Un tour che toccherà tutte le<br /> province, con inziative e dibattiti nei comuni e nelle scuole,<br /> grazie al sostegno della Regione siciliana. La prima tappa sarà<br /> sabato 2 luglio a Favignana, nell’ambito della manifestazione<br /> “Egadi memoria: trent’anni dalle stragi mafiose – Non li avete<br /> uccisi’” promossa dall’inistrazione comunale. L’inaugurazione<br /> della mostra, alla presenza del sindaco Francesco Forgione e<br /> dell’assessore regionale alla Pubblica Istruzione Alessandro<br /> Aricò, avverrà alle 21:00 nello stabilimento Florio. Subito dopo<br /> sarà proiettato il docufilm dell’<span class="caps">ANSA</span> dallo stesso titolo che<br /> introdurrà il dibattito sul tema “Tutti parte da lì: i giudici<br /> del maxiprocesso raccontano”, al quale interverranno Pietro<br /> Grasso, Giuseppe Ayala e e Giuseppe Di Lello. La mostra potrà<br /> essere visitata fino al 19 luglio, in concomitanza con<br /> l’anniversario della strage di via D’Amelio. “E’ la prima tappa<br /> di un momento molto importante tra le attività che abbiamo<br /> predisposto in occasione del trentennale delle stragi per mano<br /> mafiosa di Capaci e via D’Amelio – sottolinea l’assessore<br /> regionale alla Pubblica Istruzione Alessandro Aricò -. La<br /> mostra itinerante “L’eredità di Falcone e Borsellino”<br /> rappresenta un percorso di educazione alla legalità e alla<br /> memoria, con l’obiettivo principale di far conoscere ai giovani<br /> di oggi – non ancora nati nel ’92 – chi erano Giovanni Falcone e<br /> Paolo Borsellino e cosa rappresentano in quanto simboli<br /> immortali della lotta alla mafia”. “Questa iniziativa – aggiunge Aricò – rappresenta l’ennesimo<br /> tassello che il governo Musumeci ha intrapreso sul tema della<br /> cultura della legalità e rientra nell’ambito delle<br /> manifestazioni che stiamo organizzando tramite il Fondo Sociale<br /> Europeo della Regione Siciliana”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.