Curcio, non escluso razionamento diurno dell'acqua

Access to the comments Commenti
Di ANSA
In alcune zone. Allarme incendi, 6 volte di più del 2020
In alcune zone. Allarme incendi, 6 volte di più del 2020

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 27 <span class="caps">GIU</span> – In Italia l’acqua potrebbe essere<br /> razionata anche di giorno in alcune parti della Penisola e ci<br /> potrebbero volere “un paio di settimane” per la dichiarazione<br /> dello stato di emergenza legato alla siccità . Lo ha detto il<br /> capo della Protezione civile Fabrizio Curcio . “In alcune zone<br /> del Paese non è sicuramente escluso il fatto che il razionamento<br /> dell’acqua porti a una chiusura temporanea anche nelle ore<br /> diurne” ha affermato Curcio . “Siamo al 40-50% di quantità di<br /> acqua piovuta in meno rispetto alle medie degli ultimi anni e<br /> fino al 70 per cento di neve in meno”. E il Po ha una portata<br /> “sino all’80 per cento in meno” sempre con riferimento alle<br /> medie, ha detto ancora il responsabile della Protezione civile,<br /> che ha anche lanciato l’allarme per la situazione degli<br /> incendi:quest’anno , ha riferito, sono più del doppio dell’anno<br /> scorso e oltre 6 volte di più del 2020, “siamo molto<br /> preoccupati” (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.