This content is not available in your region

Biden: "Putin? Un macellaio". A Varsavia il presidente Usa vede il suo omologo Duda

Access to the comments Commenti
Di euronews
Biden: "Putin? Un macellaio". A Varsavia il presidente Usa vede il suo omologo Duda
Diritti d'autore  Evan Vucci/The Associated Press   -  

Il presidente polacco Andrzej Duda e il suo omologo statunitense Joe Biden cementano i rapporti tra i loro due paesi, entreambi membri della Nato e per questo direttamente interessati alla gestione della crisi ucraina. Biden ha ribadito l'impegno dell'Alleanza atlantica a difendere qualsiasi paese che ne faccia parte e venga attaccato, come prevede l'articolo 5 del Trattato istitutivo, che il presidente statunitense ha citato nel suo intervento. "Per noi l'articolo 5 è un sacro impegno, non un giocattolo, e riguarda ciascun paese membro della Nato".

A Varsavia Biden ha anche visto i ministri ucraini di Esteri e Difesa, con i quali ha discusso della situazione sul terreno a più di un mese dall'inizio delle operazioni militari russe. Per gli ucraini la leva delle sanzioni starebbe producendo i suoi effetti, quindi invitano a renderle ancora più dure.

"Abbiamo anche concordato chiaramente come e con quali pa esi lavorare per evitare che diventino soggetti usati dalla Federazione Russa per aggirare le sanzioni. È molto importante non solo imporre sanzioni, ma anche impedire alla Russia di aggirarle", ha detto Dymitro Kuleba, capo della diplomazia di Kiev.

Infine, parlando della situazione dei profughi in fuga dai combattimenti, Biden ha definito Putin "un macellaio", procovando una quasi imemdiata reazione di Mosca, secondo la quale gli insulti riducono i margini di trattativa per una soluzione politica della crisi. Intanto, secondo alcune stime, 3 milioni e mezzo di ucraini avrebbero lasciato il loro paese, e ben due milioni di loro sarebbero stati accolti in Polonia.