This content is not available in your region

Napoli:vicesindaco,al lavoro per evitare abbattimento scuola

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Filippone su vicenda manufatto abusivo di proprietà del Comune
Filippone su vicenda manufatto abusivo di proprietà del Comune

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 05 <span class="caps">FEB</span> – ‘‘Stiamo cercando di capire se è<br /> possibile intervenire utilizzando tutte le vie legalmente<br /> plausibili per provare ad evitare l’abbattimento. Stiamo<br /> studiando ma purtroppo ogni giorno scopriamo casi nuovi<br /> piuttosto complessi che riguardano prevalentemente il patrimonio<br /> del Comune’‘. Così all’<span class="caps">ANSA</span> il vicesindaco di Napoli e assessore<br /> all’Istruzione, Mia Filippone, in relazione alla vicenda – sollevata da Il Mattino – della scuola di proprietà del Comune<br /> che si trova in via Rotondella ai Camaldoli, per cui c’e’ una<br /> richiesta di abbattimento avanzata dalla Soprintendenza dal<br /> momento che l’edificio è abusivo. La scuola si trova nella selva<br /> di Chiaiano, area sottoposta a vincolo paesaggistico. Proprio per constatare di persona la situazione, la prossima<br /> settimana Filippone effettuerà un sopralluogo anche per valutare<br /> lo stato del manufatto in cui manca anche una rete di<br /> recinzione. ‘‘Trovo incredibile che si possa accedere<br /> all’interno del manufatto – sottolinea il vicesindaco – stiamo<br /> comunque parlando di un bene di proprietà del Comune di Napoli<br /> che non si è nemmeno pensato di proteggere da possibili<br /> invasioni e occupazioni’‘. La scuola fu progettata nel 2002, nel<br /> 2006 l’ok al progetto e nel 2008 il via ai lavori per un<br /> finanziamento di oltre 2 milioni di euro, ma soltanto nel 2010<br /> il responsabile del cantiere si rese conto che mancavano i<br /> permessi della Soprintendenza. Fu così che i lavori furono<br /> bloccati. ‘‘Siamo di fronte a una situazione inverosimile – aggiunge<br /> Filippone – il Comune che ha promosso la realizzazione del<br /> manufatto ora si trova nella condizione di doverlo demolire. Mi<br /> chiedo – conclude – come si sia potuto arrivare fino ad oggi<br /> perché quel cantiere è chiuso da un decennio. Sappiamo che la<br /> precedente amministrazione ha fatto dei tentativi per sanare la<br /> situazione ma purtroppo sono risultati improduttivi’‘. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.