This content is not available in your region

Covid:Occhiuto, in Calabria assistenza domiciliare positivi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Progetto monitoraggio a distanza tramite la telemedicina
Progetto monitoraggio a distanza tramite la telemedicina

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CATANZARO</span>, 12 <span class="caps">GEN</span> – E’ stato presentato a Catanzaro,<br /> nella sede della Regione Calabria, il progetto per l’assistenza<br /> domiciliare ai pazienti calabresi affetti da Covid-19, che<br /> prevede l’utilizzo della telemedicina per il monitoraggio a<br /> distanza, attraverso una app, del livello di ossigeno nel sangue<br /> dei positivi con l’utilizzo di saturimetri forniti dalla<br /> Regione. Il progetto, illustrato dal presidente della Regione<br /> Roberto Occhiuto, presente anche Luca Richeldi, docente<br /> universitario e responsabile dell’unità di pneumologia del<br /> Policlinico Gemelli di Roma, è stato messo a punto su iniziativa<br /> di Agostino Miozzo, consulente della Giunta in materia sanitaria<br /> e di Protezione civile. L’iniziativa sarà gestita da medici<br /> calabresi insieme e in collaborazione con il Policlinico romano.<br /> “Si tratta di un progetto – ha detto Occhiuto – già presentato<br /> ai direttori delle Asp e spero che dalla settimana prossima<br /> potrà entrare a regime con questa nuova formula. I costi dei<br /> saturimetri saranno a carico della Regione e forniti<br /> inizialmente ai pazienti dimessi dagli ospedali, ancora<br /> positivi. Poi in una fase successiva ai positivi, mai<br /> ospedalizzati”. Occhiuto ha sottolineato che “in Calabria la<br /> telemedicina sia già praticata in diverse esperienze” e che il<br /> progetto ha l’obiettivo “di decongestionare gli ospedali nella<br /> parte dei ricoveri in area medica, perché altrimenti<br /> rischieremmo tra quindici giorni di avere un sistema ospedaliero<br /> che implode a causa dei contagi”.<br /> “La Calabria – ha detto Richeldi – per le sue caratteristiche è<br /> la regione ideale per questo approccio proprio perché il<br /> territorio non è tutto facile da raggiungere”. Agostino Miozzo<br /> ha parlato “di come la Calabria, al di là del commissariamento,<br /> abbia sempre avuto ed abbia le sue eccellenze, come la<br /> telemedicina. Quello che serve è metterle a sistema”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.