ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Stati Uniti escono dall'accordo sul nucleare iraniano, gettando il mondo nell'incertezza

Lettura in corso:

Gli Stati Uniti escono dall'accordo sul nucleare iraniano, gettando il mondo nell'incertezza

Gli Stati Uniti escono dall'accordo sul nucleare iraniano, gettando il mondo nell'incertezza
Dimensioni di testo Aa Aa

Questa settimana è stata segnata dalla seguente dichiarazione:
“Il fatto è che si trattava di un terribile accordo unilaterale che non si sarebbe dovuto fare, non ha portato la calma, non ha portato pace, e non lo farà mai. Quindi oggi annuncio che gli Stati Uniti si ritirano dall’accordo nucleare iraniano”.

Queste le parole del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che ha messo fine unilateralmente ad un accordo per il quale ci sono voluti 12 anni di negoziati. Ha firmato un memorandum presidenziale per iniziare a ripristinare le sanzioni nucleari statunitensi sull’Iran e anche le compagnie straniere che fanno affari con Teheran subiranno le sanzioni statunitensi. Sebbene Trump sia stato enfatico nella sua opposizione all’accordo, è stato meno chiaro su cosa dovrebbe sostituirlo o su come gli Stati Uniti intendono limitare le ambizioni nucleari dell’Iran e la sua aggressività nella regione.

Inoltre, non è chiaro cosa farà l’Iran quando torneranno le sanzioni statunitensi. In teoria, se l’accordo dovesse essere considerato morto, l’Iran non sarà più obbligato a consentire l’accesso agli ispettori nucleari internazionali. Tuttavia, l’Iran sembra essere d’accordo con le potenze europee, che vogliono che l’accordo continui indipendentemente dal coinvolgimento degli Stati Uniti.

I leader europei hanno espresso la loro determinazione a mantenere vivo l’accordo, ma più sanzioni saranno ripristinate da Washington, più sarà difficile per loro.
In conclusione: la comunità internazionale sta cercando di capire che cosa succederà. E gli esperti politici e gli analisti stanno lavorando sodo.
Intanto, vale la pena dare un’occhiata a quello che è accaduto durante il dibattito parlamentare a Teheran perché è piuttosto sognificativo.
I legislatori iraniani, arrabbiati con Trump, hanno dato fuoco a quella che sembrava una bandiera di carta americana, recitando il vecchio slogan “Morte all’America”.
Se Trump intendeva alimentare le tensioni in Medio Oriente e provocare gli iraniani, ci è riuscito.

Il presidente iraniano Rouhani ha detto che “nessuno si fiderà di nuovo dell’America” ​​dopo questa violazione del contratto.
Gli analisti ritengono infatti che questo potrebbe essere il risultato più preoccupante della mossa di Trump: l’erosione a lungo termine della fiducia negli Stati Uniti.
Dopo aver abbandonato l’accordo sul clima di Parigi, essersi ritirato dalla partnership commerciale Trans-Pacifica con l’Asia e dall’accordo nucleare iraniano, Trump sta dimostrando al mondo che la firma di un presidente degli Stati Uniti potrebbe non valere la pena.