ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Joy Division, 40 anni fa il primo concerto

Lettura in corso:

Joy Division, 40 anni fa il primo concerto

Dimensioni di testo Aa Aa

Un cambio di nome, da Warsaw a Joy Division, deciso poche ore prima di salire sul palco del Pips, a Manchester. Sono passati quarant'anni dal 25 gennaio 1978, data di quello primo storico concerto. Il bassista del gruppo, Peter Hook, ha raccontato al giornalista di euronews Francisco Marques i suoi ricordi di quella serata.

Peter Hook: Ricordo quel concerto molto bene, verso la fine dell'anno precedente avevamo avuto dei problemi col nome della band. A Londra c'era un gruppo chiamato Warsaw Packt, quindi siamo stati costretti a cambiarlo. Ian Curtis stava leggendo il racconto 'La casa delle bambole' ed è da lì che preso il nome Joy Division. Avremmo dovuto suonare al Pips come Warsaw ma abbiamo cambiato nome all'ultimo istante, una mossa che non è servita a farci vendere più biglietti.

Nove la canzoni suonate dalla band quella sera: Exercise One, Leaders of Men, Warsaw, Failures, Reaction, Inside the Line, Ice Age, Day of the Lords e Novelt. Il concerto però ha rischiato di saltare prima ancora di cominciare.

Peter Hook: Le persone presenti erano per lo più nostri amici. E poiché i nostri amici erano dei personaggi particolari è finito tutto in una mega rissa. Anche Ian Curtis fu buttato fuori dal locale da un addetto alla sicurezza per aver calciato un bicchiere. Lo abbiamo dovuto supplicare di farlo rientrare. Quindi quando è arrivato il momento di suonare eravamo tutti molto nervosi.

Nel corso della loro breve carriera i Joy Division hanno pubblicato solo due album (Unknown Pleasures e Closer) e una manciata di singoli, ma la loro influenza sulla scena musicale arriva fino ai nostri giorni. Il gruppo viene spesso citato come fonte d'ispirazione.

Peter Hook: Per tutti i membri della band è lusinghiero che i Joy Division siano ancora oggi così popolari, certamente molto più popolari di quando il 25 gennaio del 78 suonammo al Pips.

Altro da Cult