ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russiagate. Jeff Sessions al Congresso: "non ricordavo"

Lettura in corso:

Russiagate. Jeff Sessions al Congresso: "non ricordavo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Non so, non ricordo. È la linea di difesa del Ministro della Giustizia americano Jeff Sessions nel corso di un’audizione al Congresso degli Stati Uniti in merito all’accusa d’aver contribuito a mettere in relazione l’equipe della campagna elettorale di Donald Trump con la Russia di Vladimir Putin.

“Non accetto e rifiuto l’accusa di aver mentito. Non avevo alcun ricordo di questa riunione fino a quando ho visto gli articoli sulla stampa. Ora sì, ricordo l’incontro del marzo 2016 al Trump Hotel al quale ha preso parte il Signor Papadopoulos, ma non ho un ricordo preciso di quel che abbia detto durante quell’incontro” ha detto Sessions durante l’audizione.

Al centro delle rivelazioni pubblicate la scorsa settimana dalla stampa statunitense, George Papadopoulos, uno dei consiglieri per la politica estera della campagna elettorale di colui che era allora il candidato repubblicano Donald Trump. Jeff Sessions aveva già dovuto auto-sospendersi da ogni ruolo riguardante le indagini sulle presunte ingerenze della Russia nelle presidenziali dopo aver ammesso le sue dimenticanze sulle discussioni avute con l’ambasciatore russo a Washington.