ULTIM'ORA

Judo, Grand Prix Zagabria: Riner senza avversari, bronzo per Loporchio e Mungai

Era l’uomo più atteso nella giornata conclusiva del Grand Prix di judo di Zagabria e non ha tradito le aspettative.

Lettura in corso:

Judo, Grand Prix Zagabria: Riner senza avversari, bronzo per Loporchio e Mungai

Dimensioni di testo Aa Aa

Era l’uomo più atteso nella giornata conclusiva del Grand Prix di judo di Zagabria e non ha tradito le aspettative. Dopo un anno e mezzo Teddy Riner è tornato a disputare un torneo del world tour vincendo l’oro nella categoria sopra i 100 chilogrammi.

In finale il francese, vincitore di due titoli olimpici e di nove ori mondiali, ha battuto l’austriaco Stephan Hegyi con questo arai-goshi, ottenendo il 138esimo successo di fila in un combattimento. I due bronzi sono andati al giapponese Kamikawa e al rumeno Simionescu.

La bosniaca Larisa Ceric si è aggiudicata il titolo nella categoria sopra i 78 chilogrammi superando in finale la lituana Santa Pakenyte.

Nella categoria sotto i 78 chilogrammi Shori Hamada ha regalato al Giappone il quinto oro del torneo. In finale la judoka giapponese ha impiegato dieci secondi a battere per sottomissione la francese Sama Hawa Camara. Quinto posto per Valeria Ferrari, sconfitta nel combattimento per il bronzo dalla portoghese Yashima Ramirez.

L’oro nella categoria maschile sotto i 100 chili è andato all’ungherese Miklos Cirjenics, vincitore della finale contro il portoghese Jorge Fonseca. Medaglia di bronzo per l’azzurro Giuliano Loporchio.

Krisztian Toth ha regalato all’Ungheria il secondo oro di giornata trionfando nella categoria fino a 90 a chilogrammi. Tra la più belle del torneo la mossa con cui l’ungherese ha battuto in finale il braziliano Rafael Macedo. L’azzurro Nicholas Mungai ha conquistato il bronzo, il quarto a Zagabria per l’Italia, che ha chiuso il Grand Prix al quindicesimo posto del medagliare.