ULTIM'ORA

Papa Francesco in Colombia, visita un Paese lacerato

Il Pontefice in Colombia strattonato fra pro e contro Farc

Lettura in corso:

Papa Francesco in Colombia, visita un Paese lacerato

Dimensioni di testo Aa Aa

Papa Francesco visita una Colombia divisa, dove la metà della popolazione sostiene l’accordo di pace con le Farc e quasi l’altra metà è invece favorevole all’ex presidente Uribe, che questo processo avversa. Padre Dario Echeverri ha partecipato ai negoziati con le Farc e ritiene che la visita del Pontefice potrebbe essere usata politicamente.

Padre Dario Echeverri: “Il governo pretende che il Papa adoperi la sua autorità morale per approvare ciò che l’esecutivo ha compiuto e per cui ha rischiato tutto. Lo capisco, ma come sacerdote mi auguro che la visita del Pontefice non finisca per essere trascinata nella polemica politica”.

Le Farc hanno chiesto perdono, ma non hanno in nessuna maniera rimborsato le vittime. Con la loro scelta di entrare in politica hanno nuovamente diviso il Paese. Chi li sostiene si dice stanco della corruzione e del basso livello dei rappresentanti politici che siedono in Parlamento. Dice una delle vittime dell’ex gruppo guerrigliero: “Alle famiglie sono state inflitti molti danni. Si sono rotte amicizie e oggi siamo tutti coinvolti in questo processo di pace e nelle sue conseguenze. Non possiamo permettere che la Colombia continui a vivere in questa era di odio”.

Le Farc avranno dieci seggi fissi fino al 2026 più quelli che riusciranno a conquistare nelle elezioni. Per un’altra vittima è una cosa ingiusta. “Le Farc siederanno in parlamento per difendere alcuni punti di vista. Mentre noi, le vittime non abbiamo nessuno che ci rappresenti. Le vittime che si oppongono all processo di pace ricreano lo stesso scontro degli anni passati. Si riduce tutto a chi sostiene il processo di pace del presidente Santos e chi invece sostiene il presidente Uribe”.

Afferma il nostro collaboratore: “La polarizzazione in Colombia potrebbe crescere on l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali del 2018. Chi è contrario al processo ripete che che una volta al potere annullerà questo processo e sembra dififcile che la visita del Papa riesca a calmare gli animi”.
Papa Francesco visita una Colombia divisa, dove la metà della popolazione sostiene l’accordo di pace con le Farc quasi l’altra metà è invece favorevole all’ex presidente Uribe, che questo processo avversa. Padre Dario Echeverri ha partecipato ai negoziati con le Farc e ritiene che la visita del papa potrebbe essere usata politicamente.

00:20 – 00:42
SOUNDBIT 1. FATHER DARÍO ECHEVERRI: “Il governo pretende che il papa adoperi la sua autorità morale per approvare ciò che l’esecutivo ha compiuto e per cui ha rischiato tutto. Lo capisco, ma come sacerdote mi auguro che la visita del pontefice non finisca per essere trascinata nella polemica politica”.

Le Farc hanno chiesto perdono, ma non hanno in nessuna maniera rimborsato le vittime. Con la loro scelta di entrare in politica hanno nuovamente diviso il Paese. Chi li sotiene si dice stanco della corruzione e del basso livello dei rappresentanti politici che siedono in Parlamento. Dice una delle vittime dell’ex gruppo guerrigliero: “Alle famiglie sono state inflitti molti danni. si sono rotte amicizie e oggi siamo tutti coinvolti in questo processo di pace e nelle sue conseguenze. Non possiamo permettere che la cColombia continui a vivere in questa era di odio”.

Le Farc avranno dieci seggi fissi fino al 2026 più quelli che riusciranno a conquistare nelle elezioni. Per un’altra vittima è una cosa ingiusta. “Le Farc siederanno in parlamento per difendere alcuni punti di vista. Mentre noi, le vittime non abbiamo nessuno che ci rappresenti”.

“Le vittime che si oppongono all processo di pace ricreano lo stesso scontro degli anni passati. Si riduce tutto a chi sostiene il processo di pace del presidente Santos e chi invece sostiene il presidente Uribe”.

01:59 – 02:06
That confrontation is lived everyday in Colombian households
02:06 – 02:32
SOUNDBIT HÉCTOR ESTEPA STAND UP: “La polarizzazione in Colombia potrebbe crescere on l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali del 2018. Chi è contrario al processo ripete che che una volta al potere annullerà questo processo e sembra dififcile che la visita del Papa riesca a calmare gli animi.