ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Uova contaminate anche a Hong Kong


Cina

Uova contaminate anche a Hong Kong

La vicenda delle uove contaminate oltrepassa le frontiere europee: a Hong Kong sono state trovate uova al fipronil arrivate dai Paesi Bassi e le autorità locali hanno deciso di rafforzare i controlli su tutte quelle in provenienza dall’Europa.

La Commissione Europea ha chiesto ai Paesi coinvolti di smetterla di addossarsi reciprocamente le colpe e ha convocato una riunione di crisi alla fine del mese prossimo con i ministri competenti e le autorità sanitarie dei Paesi interessati.

“L’obiettivo è trarre le lezioni necessarie e discutere i modi per migliorare continuamente l’efficacia del sistema europeo riguardo alle frodi alimentari e alla sicurezza alimentare”, ha affermato la portavoce della Commissione Ue, Mina Andreeva. “Questo deve accadere prendendo un po’ le distanze dagli eventi in corso, non appena avremo a disposizione tutti i dati ed è per questo che convochiamo la riunione per il 26 settembre”.

In totale sono 17 i Paesi, fra i quali l’Italia, coinvolti nella vicenda. All’origine l’utilizzo del fipronil nella disinfezione di allevamenti nei Paesi Bassi, in Belgio, in Germania e nel nord della Francia, nonostante l’insetticida fosse proibito nel settore.