ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Il Venezuela vota tra disordini e morti


Venezuela

Il Venezuela vota tra disordini e morti

Una giornata storica per il Venezuela.

Così il governo del Paese che saluta l’esito delle elezioni di domenica per designare l’Assemblea costituente.
Stando ai dati ufficiali oltre 8 milioni di cittadini hanno partecipato alla consultazione, circa il 41% degli aventi diritto, per nominare i 545 membri dell’assemblea incaricati di redigere una nuova Carta fondamentale.

Nicolas Maduro, presidente del Venezuela:

“C‘è stata una grande partecipazione, chiunque abbia occhi può vedere. L’oligarchia non ha occhi né orecchie per la gente. Che è sempre stata invisibile. Non ci interessa l’opinione di questa oligarchia, ci interessiamo alla realtà del popolo”.

Il voto si è svolto tra disordini e scontri che hanno fatto almeno 14 morti. E già domenica sera gli oppositori del regime chiedevano di manifestare anche questo lunedì e mercoledì, giono dell’insediamento dell’Assemblea.

Julio Borges, presidente del parlamento:

“Il governo è stato sconfitto; qualsiasi cosa l’Assemblea costituente faccia né il popolo venezuelano né la comunità internazionale la riconoscerà.
Si tratta di un governo autoritario e incostituzionale; oggi i venezuelani hanno vinto: hanno dimostrato di essere liberi e determinati nel conquistare la democrazia”.

L’ambasciatrice americana all’Onu Nikki Haley ha dichiarato: il Venezuela ha fatto un passo verso la dittatura.
Mentre Washington, che ha inflitto sanzioni finanziarie a 13 esponenti del precedente e dell’attuale governo venezuelano,minaccia du di prenderne delle altre.

Il Venezuela è sull’orlo del collasso economico, l’80% dei venezuelani disapprova la gestione del presidente Maduro, stando all’istituto di statistica Datanalisis.

Convocando un’assemblea costituente, Maduro cercherebbe di prendere tempo evitando le elezioni che decreterebbero la fine del Chavismo.

Venezuela. Scontri e almeno 9 morti nel giorno del voto per la Costituente

Venezuela

Venezuela. Scontri e almeno 9 morti nel giorno del voto per la Costituente