ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gerusalemme: i fedeli continuano a pregare fuori dalla Spianata


Israele

Gerusalemme: i fedeli continuano a pregare fuori dalla Spianata

Nonostante la decisione del governo di Israele di rimuovere i metal detectors all’ingresso della Spianata delle Moschee a Gersualemme, i fedeli palestinesi continuano il boicottaggio, fino al nulla osta, come ha spiegato il Mufti della città, delle autorità musulmane. Tra queste la fondazione islamica che amministra il sito che ha chiarito di non voler accettare soluzioni imposte. Nella giornata di martedi, il gabinetto di difesa del governo di Israele ha deciso di mantenere le telecamere a circuito chiuso, per segnalare la presenza di oggetti sospetti. Misura non accolta dai fedeli che ne chiedono la rimozione.

Nei giorni scorsi l’inasprimento delle misure di sicurezza intorno al luogo sacro ha alimentato gli scontri nella città. Il provvedimento è stato voluto dal premier israeliano dopo l’agressione armata del 14 luglio in cui hanno perso la vita due agenti israeliani. Ripercussioni anche in Cisgiordania e in Giordania.