ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Due corpi restituiti dal ghiacciaio dopo 75 anni


Svizzera

Due corpi restituiti dal ghiacciaio dopo 75 anni

Il desiderio di Marceline Udry-Dumoulin si è finalmente avverato: i corpi dei genitori scomparsi 75 anni fa, sono stati ritrovati. Una storia che sembra uscita dalla trama di un film. Era il 15 agosto del 1942 quando Marcelin e Francine Dumoulin, scompaiono nel nulla dopo aver lasciato casa per andare a mungere le mucche nell’ex comune di Chandolin nel Canton Vallese.

I corpi con ancora indosso gli indumenti della seconda guerra mondiale sono stati rinvenuti insieme ai rispettivi documenti d’identità da un dipendente degli impianti di risalita Glacier 3000, nella zona del ghiacciao di Tsanfleuron sul versante vallesano del massiccio di Les Diablerets.

Bernhard Tschannen, il direttore del’impianto ha raccontato che i due corpi mummificati dal ghiaccio, sono stati ritrovati intatti. L’ipotesi, ha spiegato Tschannen al quotidiano Tribune de Geneve, è che i due siano caduti in un crepaccio mentre percorrevano un vecchio sentiero che collega i cantoni di Berna e Vallese.

Marcelin Dumoulin all’epoca aveva 40 anni e di mesterie faceva l’artigiano di scarpe, Francine aveva 37 anni e lavorava come insegnante. I due avevano 5 figli e due figlie. Una di loro Udry-Dumoulin, ricorda che la madre non era solita fare questo tipo di escursioni a causa delle frequenti gravidanze.

Per il funerale da tempo atteso dalla famiglia, Udry ha deciso che non si vestirà di nero, ma in bianco simbolo di speranza, come quella che in tutti questi anni non l’ha mai abbandonata. L’identificazione dei corpi sarà effettuata dagli specialisti dell’Istituto di medicina legale di Losanna. Si tratta di stabilire con esattezza, ha detto la polizia, da quanto tempo le salme sono rimaste sepolte sotto il ghiaccio.