ULTIM'ORA

Chiudere i porti italiani alle imbarcazioni delle ong che salvano i migranti in mare non è possibile. È complicato tecnicamente, come ha ammesso il ministro della giustizia Andrea Orlando, e rappresenterebbe una violazione del diritto umanitario internazionale, spiega Philippe De Bruycker, professore presso il Migration Policy Centre: “L’argomento della forza maggiore non regge, senza contare che in ultima analisi rifiutare lo sbarco a queste persone significherebbe trattarle in maniera inumana o degradante, contravvenendo all’articolo 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo“.

Il governo italiano però ha la possibilità di andare oltre le minacce politiche usando strumenti giuridici esistenti a livello dell’Unione europea, continua l’esperto: “È ora che l’Italia alzi la voce non dal punto di vista politico, ma dal punto di vista giuridico, per richiamare l’Unione europea, la Commissione, il Consiglio e il Consiglio europeo, ai loro obblighi giuridici in virtù del diritto europeo”.

Il riferimento è all’articolo 80 del Trattato dell’Unione europea, che stabilisce il “principio di solidarietà e di equa ripartizione della responsabilità tra gli Stati membri”. La Commissione europea ha riconosciuto che l’Italia è sotto altissima pressione, e ha promesso, nelle parole del Commissario alle migrazioni Dimitris Avramopoulos, di fare da mediatore con gli altri paesi: “L’Italia deve adottare le misure necessarie per accelerare le procedure e gestire i migranti sul suo territorio. Noi siamo pronti ad aumentare il nostro sostegno all’Italia, incluso un sostegno finanziario consistente, se necessario. Tutti gli Stati membri ora devono essere all’altezza della situazione mostrando solidarietà nei confronti dell’Italia”.

Dal 2014 sono più di mezzo milione le persone arrivate su barche, navi o gommoni in Italia. E se il 2016 è stato un’annata record, con 181 mila sbarchi, quest’anno si segnala già un aumento del 14 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con 75 mila arrivi sulle coste italiane.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire