ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Iran alle urne: cosa c'è in gioco per l'Europa?


Redazione di Bruxelles

Iran alle urne: cosa c'è in gioco per l'Europa?

Gli iraniani andranno alle urne venerdì per eleggere il nuovo presidente o confermare il riformista Rouhani per un secondo mandato. In ballo c‘è non solo il futuro del Paese ma anche le sue relazioni con il resto del Mondo. Il presidente americano ha già annunciato di voler rivedere l’accordo sul nucleare che l’Europa invece vorrebbe mantenere.

Noi non siamo una colonia degli Stati Uniti”, afferma Klaus Buchner, eurodeputato membro della delegazione parlamentare per i rapporti con l’Iran. “ Perseguiamo una politica indipendente e ritengo che l’Unione europea sia molto impegnata per continuare a migliorare la situazione “.

Il presidente uscente ha favorito l’apertura economica del Paese a cui pero’ non è seguito anche un miglioramento dei diritti umani, come afferma Majid Golpour, analista politico. “In effetti, Rouhani favorendo la questione del nucleare, ha tralasciato altre questioni, tra cui i diritti umani in Iran. Va inoltre detto che la Commissione europea non ha insistito sulla questione dei diritti umani “.

Le relazioni tra l’Iran e l’Unione europea sono state caratterizzate dalle sanzioni imposte al Paese per contrastare la proliferazione nucleare. Finora l’interlocutore principale è stato il suo presidente ma, sottolinea Golpour, non è lui la figura di maggiore influenza nel Paese.

“Con la ripresa dei negoziati tra gli Stati Uniti e l’Iran, l’amministrazione Obama era a conoscenza della questione di chi ha potere in Iran e ha iniziato a intrattenere relazioni dirette con la Guida della Repubblica islamica. Se guardiamo alla Cina e alla Russia, quando devono intervenire a livello regionale , si mettono in contatto direttamente con l’amministrazione della guida suprema la Guida iraniana.

Ad ogni modo risultato dello scrutinio di venerdì dipenderà la possibilità per l’Europa di continuare ad avere un partner con cui poter continuare il dialogo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Redazione di Bruxelles

Difesa europea: aumentare la spesa comune per la NATO