ULTIM'ORA

Scontri fuori dall'ambasciata turca a Washington

Erdogan in visita gli Stati Uniti, armeni curdi e turchi lo contestano. Attaccati dalle guardie del corpo del presidente turco. Nove feriti

Lettura in corso:

Scontri fuori dall'ambasciata turca a Washington

Dimensioni di testo Aa Aa

La visita del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Washington verrà ricordata, per una battaglia campale, fuori dall’ambasciata turca, tra supporters di Erdogan e contestatori.

Nella sede diplomatica mentre Erdogan e il presidente americano Donald Trump si incontrano, il clima, nonostante le apparenze, non è migliore. Il dossier più caldo è la lotta all’Isil, con Trump che vorrebbe armare i curdi siriani nonostante l’assoluta contrarietà di Erdogan. Poi c‘è il destino di Fethullah Gülen,l’oppositore che secondo Erdogan ha organizzato il fallito golpe della scorsa estate in Turchia. Gülen è in Pennsylvania, il presidente turco ne vorrebbe l’estradizione.
Alla fine i due si accordano su un formale ‘insieme nella lotta contro Isil e Pkk’, mentre fuori imperversano gli scontri.

Le guardie del corpo di Erdogan, come si vede nel video amatoriale qui sotto, attaccano i contestatori del presidente tra cui turchi, curdi, armeni. Nove feriti, di cui uno grave, due arrestati, il bilancio della battaglia.