ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, opposizione rifiuta accordo di cessate il fuoco

La delegazione dell’opposizione armata siriana ha definito inaccettabile ogni accordo di “cessate il fuoco” che non includa tutto il territorio della Siria.

Lettura in corso:

Siria, opposizione rifiuta accordo di cessate il fuoco

Dimensioni di testo Aa Aa

La delegazione dell’opposizione armata siriana ha definito inaccettabile ogni accordo di “cessate il fuoco” che non includa tutto il territorio della Siria.

L’annuncio giunge dopo che i partecipanti ai negoziati di Astana, in Kazakistan, avevano approvato il memorandum che istituisce le quattro “aree di sicurezza”.

“A nome del popolo siriano – afferma un membro della delegazione dell’opposizione – rifiutiamo qualsiasi ruolo dell’Iran e delle unità militari sotto la sua giurisdizione e rifiutiamo inoltre qualsiasi suo ruolo come Paese garante in quanto ostile al nostro popolo”.

Nessun accordo sarà dunque accettato, a meno che non sostenga l’integrità del territorio del popolo siriano, che aspira alla libertà e a una vita dignitosa.

L’inviato speciale dell’Onu in Siria, Staffan de Mistura, ha intanto definito il memorandum di Astana “importante, promettente e positivo”.