ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa. Con riforma sanità Trump 24 milioni di americani assicurati in meno rispetto ad Obamacare


USA

Usa. Con riforma sanità Trump 24 milioni di americani assicurati in meno rispetto ad Obamacare

24 milioni di cittadini americani perderanno la copertura sanitaria entro il 2026 per effetto della riforma messa a punto dall’amministrazione Trump. Lo rivela un rapporto del CBO, l’Ufficio di Bilancio del Congresso, che non rende un buon servizio alla riforma faro della nuova amministrazione che tuttavia difende il testo.

Tom Price, Segretario alla Sanità: “Il rapporto si concentra solo su parte della nostra riforma. Siamo in totale disaccordo con il contenuto del rapporto. Siamo convinti che il nostro piano darà copertura a più persone e a costi minori e darà loro la scelta su quale tipo di copertura intendono avere per sè e per la propria famiglia e non quella che il governo gli vuole imporre”.

Il testo è destinato a cancellare e sostituire l’Obamacare, la legge firmata nel 2010 da Barack Obama, una delle più simboliche riforme del suo primo mandato.

“Sono dati impressionanti. Bastano da soli a dare il quadro della crudeltà del progetto di legge che lo speaker definisce un atto di miseridordia” ha detto la leader democratica al Congresso Nancy Pelosi. “Non so come possa pensare che sia un atto di misericordia per tutti coloro che non avranno più assistensa saniaria, per chi perderà il lavoro, per gli ospedali che dovranno chiudere, soprattutto nelle zone rurali”.

Al di là delle concrete e ben tangibili ricadute sulla popolazione – 52 milioni di cittadini americani in tutto privi d’assistenza sanitaria all’orizzonte 2026 – la riforma del sistema sanitario resta una battaglia fortemente simbolica tra democratici e repubblicani. Una battaglia sulla quale tra l’altro il Gop (Grand Old Party) si fa bacchettare dall’estrama destra del Tea Party che considera il testo troppo progressista.