ULTIM'ORA

Lettura in corso:

"Il primo vero discorso da presidente di Donald Trump"


Insight

"Il primo vero discorso da presidente di Donald Trump"

Martedì sera, Donald Trump ha rivolto un discorso alle camere riunite del Congresso.
Trump ha parlato per un’ora delle sue proposte per il paese, avendo davanti a sé i deputati, i senatori, i membri del governo e i giudici della Corte Suprema.
L’analisi di euronews.

Paul Hackett, euronews:

-Dopo le prime turbolenti settimane di presidenza, il presidente Trump si è rivolto alle camere riunite del Congresso rivelando le ambizioni della propria amministrazione.
Alla Casa Bianca avevano anticipato i toni ottimistici del discorso.

È stato così?
Collegato con noi, il nostro corrispondente da Washington; Stefan Grobe, Stefan il presidente ha parlato di un nuovo periodo di grandezza americana. Qual è il tuo giudizio?

Stefan Grobe, corrispondente da Washington:

“Questo è stato probabilmente il primo discorso presidenziale di Donald Trump, il primo vero discorso che io abbia sentito da Donald Trump. Si è attenuto al testo che ha letto parola per parola, come fosse un copione da seguire in maniera scrupolosa”.

-Finora il presidente non era entrato nei dettagli e nella sostanza delle cose. È cambiato qualcosa con il discorso al Congresso?

“È assolutamente così, non è interessato ai dettagli, a una visione più ampia. Su temi controversi, come la riforma fiscale, ha dato giusto qualche anticipo.
Sull’assistenza sanitaria ha dichiarato che tutti gli americani dovrebbero averla e il suo piano,quello repubblicano, permetterà un’assicurazione sanitaria che sarà possibile grazie a agevolazioni fiscali o riduzioni fiscali. È il massimo del dettaglio che Trump ci ha concesso.
Ha usato l’immigrazione per attaccare gli immigrati senza documenti dando l’impressione che tutti gli immigrati irregolari di questo Paese siano dei delinquenti.
Lo ha detto più volte. È una sua ossessione e peraltro l’abbiamo già sentita, è la sola carne al fuoco messa da Trump”.

-Trump è ai minimi storici nei sondaggi, pensi che questo discorso gli abbia permesso di fare un balzo in avanti?

“È ancora presto per dirlo. E sicuramente un altro giorno dell’amministrazione Trump. Trump ha detto qualcosa lunedì, qualcos’altro martedì e domenica.
Durante il suo discorso ha parlato di Chicago e dell’alto tasso di criminalità della città, descrivendola insieme a altre città come infestati campi di battaglia; ha promesso di fare il possibile per ridurre questa violenza.
Eppoi ieri ha firmato una legge che permette ai malati di mente di comprare un’arma. Possiamo conciliare queste due posizioni?
Ma ci sono altri temi che vedono Trump contraddirsi rispetto a se stesso e al partito. Per cui è presto dire se ci sia un nuovo Trump con una nuova direzione politica o se si tratti solo di una questione di stile piuttosto che di sostanza”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Insight

Agli Oscar 'Moonlight' è il miglior film. È davvero finita l'era degli "Oscar so white" ?