This content is not available in your region

Lunedì inizia la tregua nelle zone separatiste dell'est dell'Ucraina. L'accordo con la Russia siglato a Monaco di Baviera

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Lunedì inizia la tregua nelle zone separatiste dell'est dell'Ucraina. L'accordo con la Russia siglato a Monaco di Baviera

<p>Ucraina e Russia raggiungono un nuovo accordo perché riprenda la tregua nelle<br /> zone separatiste nell’est del Paese. Il nuovo cessate il fuoco, che inizierà lunedi, è stato deciso in una riunione a margine della <a href="https://www.securityconference.de/en/">Conferenza Internazionale di Monaco di Baviera sulla sicurezza</a>.</p> <p>L’accordo giunge dopo gli scontri delle ultime settimane tra i militari ucraini e le milizie separatiste. </p> <p>“Il gruppo di contatto – dice il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov – ancora una volta ha convenuto che il 20 febbraio inizierà il cessate il fuoco e inizierà anche<br /> il ritiro dei mezzi militari pesanti. Abbiamo attivamente sostenuto questa decisione”. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-partner="tweetdeck"><p lang="en" dir="ltr">“Somehow, when we are blamed, no one asks for any facts. I have seen no facts”, Sergey V. Lavrov, Russian Minister of Foreign Affairs <a href="https://twitter.com/hashtag/MSC17?src=hash">#MSC17</a> <a href="https://t.co/RxTfQA2C4f">pic.twitter.com/RxTfQA2C4f</a></p>— Security Conference (@MunSecConf) <a href="https://twitter.com/MunSecConf/status/833020770460823552">February 18, 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>L’applicazione della nuova tregua, tuttavia, è ben lungi dall’essere una certezza: finora infatti i separatisti filo-russi non hanno commentato l’accordo. </p> <p>Per Sigmar Gabriel, capo della diplomazia tedesca, l’attuazione degli accordi di Minsk è urgente: “Ci incontreremo ancora tra poche settimane in preparazione del processo politico, che sarà il compito più difficile. Ma senza un cessate il fuoco e senza la deposizione delle armi pesanti sarà impossibile mettere in moto il processo politico”. </p> <p>Intanto il presidente ucraino Poroshenko, durante l’incontro con il vicepresidente degl Stati Uniti Mike Pence, ha accusato la Russia di violazione del diritto internazionale: con un decreto presidenziale Mosca ha risconosciuto i passaporti rilasciati nelle regioni separatiste dell’est dell’Ucraina. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-partner="tweetdeck"><p lang="uk" dir="ltr">Україна і питання Криму залишається серед пріоритетів для нової Адміністрації США. Про це йшлося під час зустрічі з <a href="https://twitter.com/mike_pence"><code>mike_pence</a> <a href="https://t.co/ZUQlT7yIn5">pic.twitter.com/ZUQlT7yIn5</a></p>&mdash; Петро Порошенко (</code>poroshenko) <a href="https://twitter.com/poroshenko/status/833014023931166722">February 18, 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>