ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Tensioni tra Washington e Mosca a proposito dell'Ucraina


Ucraina

Tensioni tra Washington e Mosca a proposito dell'Ucraina

Gli Stati Uniti accusano Mosca per le nuove violenze in Ucraina. Le accuse si vanno ad aggiungere alle affermazioni del segretario della Nato, Stoltenberg che parla di oltre 5.600 violazioni della tregua nell’ultima settimana, in Ucraina orientale, ad Avdiivka e
dintorni. Washington chiede invece che Mosca restiuisca a Kiev il controllo delle regioni orientali. Sorprendente la durezza della parole dell’amministrazione Trump.

Così l’ambasciatrice americana al Palazzo di vetro: “Ci auguriamo migliori relazioni con la Russia, ma la situazione in Ucraina orientale richiede una ferma condanna delle azioni russe. L’improvviso aumento dei combattimenti nelle parti orientali del Paese, intrappola migliaia di civili e distrugge infrastrutture vitali. La crisi si sta allargando e danneggia molte persone. Questo aumento della violenza deve finire”.

Mosca rispedisce le accuse al mittente e, per bocca dell’ambasciatore Vitali Churkin, afferma che, nonostante tutto la Russia auspica l’inizio di migliori e più proficue relazioni con la controparte statunitense. Intanto però, mentre la diplomazia segna il passo, almeno 23 persone sono morte ad Avdiïvka e nella regione di Donetsk dalla ripresa, questa domenica, dei combattimenti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Israele

Trump critica Israele per l'espansione delle colonie