ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Le quasi 300 promesse di Trump


USA

Le quasi 300 promesse di Trump

In campagna elettorale Donald Trump ha promesso di tutto ai suoi elettori, anche di realizzare qualsiasi loro sogno. A oggi la lista conta quasi 300 promesse. 282 per la precisione.

Alcune spaventano, altre intrigrano, altre decisamente piacciono.

Se non fosse un déjà vu, almeno in Italia, anche il contratto firmato con i suoi elettori è stato un gran colpo di scena.
Quando sembrava ancora improbabile che potesse vincere le elezioni, Trump ha pubblicato un contratto pionieristico con il suo programma per i primi 100 giorni di presidenza.
Ma quante delle promesse saranno mantenute?

Tra le sue priorità creare nuovi posti di lavoro:

“Il nocciolo del mio piano è il lavoro; sarò il più grande creatore di posti di lavoro che Dio abbia mandato in terra”.

Anche se sotto Obama la disoccupazione è scesa ai minimi storici da dieci anni a questa parte, intorno al 4%, Trump promette di creare 25 milioni di nuovi posti di lavoro e tra le altre cose riportare il settore manufatturiero negli States.

A questo fine ha promesso di ridurre l’aliquota delle imposte sulle società dal 35% al 15%.

“Costruirò un enorme muro al confine con il Messico, per cui i Messico dovrà pagare”.

Nel contratto con i suoi elettori ha promesso che già nel suo primo giorno di presidenza avrebbe iniziato a deportare gli immigrati clandestini. Tra le sue boutade di campagna elettorale anche quella di chiudere le frontiere ai musulmani.

In politica estera, Trump rovescia le priorità americane: innanzitutto intende inaugurare una fase di disgelo con la Russia di Putin e riconcentrarsi dentro i confini degli Stati Uniti. A questo fine aveva annunciato guerra a Pechino che ruba posti di lavoro manipola la moneta e fa abuso di pratiche commerciali disoneste.

“Noi diamo cene di Stato ai governanti cinesi. Mi chiedo perché mai, quando i cinesi ci stanno fregando. Portateli a mangiare a Mcdonald e poi nuovamente ai tavoli del negoziato. Non scherzo”.

Ogni promessa è debito nel Vecchio Continente, anche negli Stati Uniti sarà così?

Trump ha 4 anni di tempo per mantenere la parola data.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

USA

USA: concerto e fuochi pirotecnici accolgono Trump a Washington