ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Corea del Sud, oggi la decisione sull'arresto del vice-presidente di Samsung


Corea del Sud

Corea del Sud, oggi la decisione sull'arresto del vice-presidente di Samsung

Il Tribunale di Seul decide oggi sull’arresto o meno del n° 2, ma leader di fatto di Samsung.

Lee Jae-yong è sospettato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta sciamana della presidente. Secondo l’indagine,
il quarantottenne manager avrebbe autorizzato ingenti pagamenti in denaro a aziende riconducibili alla confindente della capo di stato Park Geun-hye , sottoposta a procedura di impeachement proprio per questo scandalo.

soldi in nero in cambio di appoggi

In cambio dei finanziamenti in nero, il vice presidente di Samsung avrebbe potuto contare sull’appoggio politico di Choi soon-sil , molto vicina alla presidente al punto, secondo l’accusa, di manipolarne le decisioni. Lee Jae-yong è stato sottoposto a un interrogatorio che è durato 22 ore.

Samsung è il primo conglomerato del paese, o chaebol comme vengono chiamati questi grandi gruppi industriali riconducibili al capitalismo familiare. Da solo rappresenta il 20% del prodotto interno lordo della Corea del Sud.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

mondo

Gambia, migliaia in fuga alla vigilia del passaggio di poteri