This content is not available in your region

Merkel: "È amaro che ci abbia attaccati chi diceva di volere asilo"

Access to the comments Commenti
Di Eri Garuti
Merkel: "È amaro che ci abbia attaccati chi diceva di volere asilo"

<p>Il terrorismo è il problema più importante che la Germania deve affrontare. Lo ha affermato Angela Merkel nel suo discorso di fine anno alla nazione, promettendo l’introduzione di norme per rafforzare la sicurezza e dicendosi ottimista sul futuro del Paese.</p> <p>La cancelliera, che nel 2017 si candiderà per un quarto mandato, ha aggiunto: “Nel 2016 siamo stati attaccati a Wuerzburg, ad Ansbach e solo pochi giorni fa nel mercato natalizio qui a Berlino. Ed è vero, è particolarmente amaro e deplorevole quando un attacco terroristico è compiuto da gente che diceva di cercare protezione nel nostro Paese.”</p> <p>Merkel ha comunque difeso la sua politica di accoglienza e ha messo in guardia dai populismi.</p> <p>Intanto, anche dopo l’uccisione <a href="http://it.euronews.com/2016/12/30/italia-continua-la-caccia-a-eventuali-complici-di-amri">in Italia di Anis Amri</a>, presunto autore dell’attentato di Berlino, la Germania indaga sulle sue possibili complicità e mantiene alta la guardia.</p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="en"><p lang="en" dir="ltr">A new year, soon in Berlin. <a href="https://twitter.com/hashtag/Berlin?src=hash">#Berlin</a> <a href="https://t.co/rowTKpDYx1">pic.twitter.com/rowTKpDYx1</a></p>— I ♥ Berlin (@I_love_Berlin) <a href="https://twitter.com/I_love_Berlin/status/814879053446520832">December 30, 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>