ULTIM'ORA

Sci, CdM: festa francese a Val d'Isère, Goggia terza nel superG di Lake Louise

Mathieu Faivre conquista il gigante sulle nevi di casa, davanti a Marcel Hirscher. Lara Gut vince il superG di Lake Louise, con Sofia Goggia al terzo podio stagionale.

Lettura in corso:

Sci, CdM: festa francese a Val d'Isère, Goggia terza nel superG di Lake Louise

Dimensioni di testo Aa Aa

Benvenuti a Gravity, il nostro programma settimanale dedicato agli sport invernali. Gareggiare in casa è un vantaggio e non saranno gli sciatori francesi a smentirlo. Quattro di loro conquistano la top 5 del gigante di Val d’Isère, con Mathieu Faivre che coglie il successo.

Per la prima volta in carriera, Mathieu Faivre sale sul gradino più alto del podio in Coppa, trionfando davanti al suo pubblico. Il 24enne di Nizza, secondo nella prima manche del gigante sulle nevi francesi, recupera una posizione in quella pomeridiana, chiudendo in 2’25’‘01 e scavalcando in classifica un certo Marcel Hirscher.

L’austriaco, in vetta dopo la prima discesa, non riesce a ripetersi nella seconda, terminando a 49 centesimi dal vincitore. Il trionfatore delle ultime cinque Coppe del Mondo deve quindi accontentarsi della piazza d’onore, che significa però il podio numero 94 in carriera, il 41esimo nella specialità.

Terzo posto finale per un altro padrone di casa, Alexis Pinturault. Il 25enne di Courchevel guadagna tre posizioni al pomeriggio, chiudendo per la 38esima volta tra i primi tre. Completano la festa transalpina Thomas Fanara, quarto e Victor Muffat-Jeandet, quinto.
Due italiani, infine, entrano nella top 10: un ottimo Luca De Aliprandini, sesto e Riccardo Tonetti, decimo.

Il prossimo weekend si scia sulla temibile ‘‘Face de Bellevarde’‘

Un altro gigante e uno slalom sono in programma il prossimo weekend a Val d’Isère, sulla ‘‘Face de Bellevarde’‘. Una pista mitica sulla quale Victor Muffat-Jeandet colse lo scorso anno il terzo posto nel gigante e sulla quale Julien Lizeroux divenne vicecampione del mondo di slalom e combinata nel 2009.

Victor Muffat-Jeandet: “E’ vero che la ‘‘Face de Bellevarde’‘ è abbastanza atipica. E’ molto ripida e spesso molto gelata. E’ una pista che mi ha portato bene in passato, è qui che ho preso i primi punti in Coppa del Mondo! Il fatto che sia molto ripida, mi permette di non riflettere troppo e di lasciarmi andare completamente, una cosa che mi piace molto. Nello sci, poi, non ci sono regole”.

Julien Lizeroux : “Non ci sono parti pianeggianti, ma un muro ripidissimo prima dell’arrivo. E’ molto esigente. Siamo a un’altitudine compresa tra i 1800 e i 2000 metri, quindi a livello cardiaco è veramente esigente. E soprattutto qui c‘è una qualità della neve generalmente molto dura, che cambia di passaggio in passaggio. E’ una vera guerra dunque, ma anche per questo è bella!’‘

Alla Gut il superG di Lake Louise

In assenza di Lindsey Vonn, vittima di una frattura al braccio destro e che non tornerà in pista prima di gennaio, le cose sono cambiate nella velocità. Chi ne approfitta? Lara Gut ad esempio, vincitrice del superG di Lake Louise.

Dopo un quarto e un secondo posto nelle due discese dei giorni scorsi, la sciatrice svizzera, chiude in crescendo il weekend sulle nevi canadesi, ottenendo il successo nel primo superG stagionale. 1’02’‘68 il tempo della trionfatrice dell’ultima Coppa del Mondo, che le consegna il 20esimo trionfo in carriera, il nono nella specialità. Seconda, a un solo decimo dalla ticinese, è la liechtensteinese Tina Weirather.

Splendido terzo posto per l’azzurra Sofia Goggia, al terzo podio in otto giorni. La 24enne bergamasca diventa la terza italiana a salire sul podio in tre specialità nella stessa stagione, dopo Deborah Compagnoni e Isolde Kostner.

Giornata da dimenticare per la leader della generale, Mikaela Shiffrin. La statunitense, sfavorita dalle condizioni meteo al momento della sua discesa, chiude solo 34esima, vedendo accorciarsi il gap dalla Gut nella generale, ora a soli 28 punti di distacco.

Il dominio del giovane Prevc

Nella famiglia Prevc c‘è Peter, vincitore lo scorso anno della Coppa del Mondo di salto con gli sci, ma c‘è anche suo fratello minore Domen, che si aggiudica domenica il concorso di Klingenthal, in Germania.

Secondo successo in carriera e stagionale per Domen Prevc, che dopo il trionfo a Ruka, si impone anche sul trampolino tedesco, balzando addirittura in vetta alla classifica generale. Lo sloveno, classe 1999, fa la differenza nel secondo salto, risalendo dalla quarta alla prima posizione e battendo ancora una volta il fratello Peter, solo 22esimo questa domenica.

Alle sue spalle, a soli due decimi di punto, si classifica il 22enne norvegese Daniel Andre Tande, già in piazza d’onore una settimana fa in Finlandia. Completa il podio, infine, l’austriaco Stefan Kraft.

It’s snowtime!

Domenica prossima saremo a Val d’Isère per farvi vivere da vicino la Coppa del Mondo di sci alpino. In attesa, ci lasciamo con le più belle immagini del weekend: it’s snowtime!