ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Chapecoense: tifosi silenti, e Maradona: 'da oggi tifo Chapecoense'


Colombia

Chapecoense: tifosi silenti, e Maradona: 'da oggi tifo Chapecoense'

Sono rimasti in silenzio i tifosi della Chapecoense, la squadra dei miracoli che in tre anni aveva ottenuto due promozioni e poi direttamente una qualificazione alla Coppa minore latinoamericana. Ed era la finale che andavano a giocare in Colombia, contro l’Atletico Nacional i cui giocatori chiedono che il titolo venga assegnato ai brasiliani.

Anche il Presidente del Brasile, Michel Temer, ha detto poco:

“Purtroppo tutto quello che possiamo fare, a parte piangere per quelli che ci hanno lasciati, è organizzare l’assistenza del governo federale per le famiglie in lutto”.

Temer ha poi aggiunto che si stanno organizzando i viaggi delle famiglie, per recarsi sul posto.
E mentre i corpi delle vittime vengono portati negli obitori, nel mondo si susseguono le manifestazioni di solidarietà: “Força Chape” risuona ovunque, dai post di Neymar fino al rivale storico del Brasile, Diego Armando Maradona, che ha espresso le sue condoglianze ai familiari dell’equipaggio oltre a quelli dei giocatori, e ha poi aggiunto: “da oggi tifo Chapecoense”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Domenica il referendum per riformare la Costituzione italiana