ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Corea del Sud: presidente sempre più contestata


Corea del Sud

Corea del Sud: presidente sempre più contestata

Quinta settimana di proteste a Seul contro la presidente Park Geun-hye, mentre il parlamento potrebbe votare nei prossimi giorni il suo impeachment.

Le manifestazioni, che si svolgono sempre pacificamente, sono le più imponenti dal 1987 in Corea del Sud. Nella notte tra sabato e domenica per le strade della capitale ha sfilato più di un milione di persone.

“È diventato evidente che Park Geun-hye, essendo una criminale, non è né qualificata né capace di fare la presidente,” esclama Han Sun-Bum, uno degli organizzatori della protesta. “Deve dimettersi immediatamente.”

La leader sudcoreana è accusata di aver contribuito alle attività illecite di un’amica e consulente occulta, Choi Soon-Sil, che avrebbe utilizzato la propria posizione influente per ottenere tangenti da grandi aziende del Paese.

Secondo i sondaggi, oltre il 90% dei sudcoreani chiede che la presidente se ne vada.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Siria: forze regime conquistano il più grande quartiere di Aleppo est