ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Pakistan: attentato in un santuario sufi


Pakistan

Pakistan: attentato in un santuario sufi

Almeno 52 morti e più di cento feriti. È il bilancio non ancora definitivo dell’attentanto
compiuto questo sabato in Pakistan.

Una bomba è esplosa durante una cerimonia religiosa che si stava svolgendo nel santuario sufi di Shah Noorani nel distretto di Khuzdar in Belucistan, la più grande e più povera provincia del Paese, nonostante le sue risorse composte prevalentemente da combustibili fossili. Al rito partecipavano circa 600 persone.

Il sedicente Stato Islamico ha rivendicato l’attentato sostenendo, tramite un comunicato, che uno dei suoi combattenti è stato l’autore del massacro. Secondo gli inquirenti a farsi esplodere sarebbe stato un ragazzo di soli 14 anni.

Il Sufismo è una corrente dell’Islam che, tramite dottrina e disciplina, mira al perfezionamento spirituale. Da alcuni gruppi estremisti invece è considerato alla stregua di un’eresia.

Da tempo il Belucistan è scosso dalla violenza settaria tra sunniti e sciiti, da attentati terroristi e, dal 2004, è diventato teatro di una rivolta separatista. La zona è considerata strategica perché potrebbe ospitare le infrastrutture necessarie a collegare la Cina al Mar Arabico.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

UE: domenica vertice sull'elezione di Trump. Ma il Regno Unito rifiuta l'invito