ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Warry Beatty torna a dirigere dopo 18 anni con "Eccezione alla regola"


cinema

Warry Beatty torna a dirigere dopo 18 anni con "Eccezione alla regola"

A quasi ottanta anni, Warren Beatty interrompe una lunga assenza nel mondo del cinema, con “Rules don’t apply”, “Eccezione alla regola”, da lui scritto, diretto, interpretato e prodotto. Erano 18 anni che Beatty non dirigeva una pellicola.

Ambientato nella Hollywood degli anni ’50, “Eccezione alla regola” racconta la relazione fra un’attrice e l’autista del potente Howard Hughes, interpretato dallo stesso Beatty.

Il 2 novembre Beatty, accompagnato dalla moglie Annette Bening, è stato omaggiato dal Museum of the Moving Image di New York, prima di una proiezione speciale del film.

“Ogni volta è qualcosa di diverso, mi sono divertito molto”, ha affermato il regista di “Il paradiso può attendere”, “Reds”, “Dick Tracy” e “Bulworth – Il senatore”. “Ho avuto un grande cast, una grande troupe. E mi piace la storia, è divertente e triste”.

Alden Ehrenreich interpreta il ruolo dell’autista di Hughes, mentre nei panni della giovane attrice sotto contratto con il miliardario c‘è Lily Collins. Entrambi gli attori erano elettrizzati all’idea di lavorare con Beatty.

“Uno dei motivi per i quali mi sono battuto tanto e a lungo per partecipare al film – ha commentato Ehrenreich – era la convinzione che fosse una delle ultime opportunità che avrei avuto per girare questo tipo di film classico hollywoodiano, un genere con il quale sono cresciuto. E lui è una leggenda”.

“Ti aiuta a entrare nel personaggio, allo stesso tempo dirige il film e sa già come sarà montato”, afferma Collins. “È come lavorare con un genio”.

In uscita a fine novembre negli Stati Uniti, il film riporta sullo schermo il personaggio di Hughes, produttore cinematografico e aviatore, già incarnato da Leonardo di Caprio.

La nostra scelta

Prossimo Articolo

cinema

"Mademoiselle" di Park Chan-wook