ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Trump, il "sogno americano" dei repubblicani


USA

Trump, il "sogno americano" dei repubblicani

Tante, tantissime le reazioni al sucesso di Donald Trump alle elezioni americane. Per i repubblicani è una vittoria che lascerà un segno.

“Ho la sensazione che sia davvero un grande uomo, è una vittoria che stavamo aspettando da tanto, è stato faticoso ma ora speriamo che qualcosa cambi a livello politico. Ci lasciamo alle spalle un governo corrotto con il quale abbiamo avuto a che fare per tanto tempo”, dice questo sostenitore repubblicano

“Se guardiamo a quanto accaduto in tutta Europa, come la Brexit, è chiaro che c‘è chi non compreso che i media hanno fallito, non avevano idea di cosa stessero parlando. Basta guardare alle elezioni in Europa o nel resto del mondo per capire che la gente pensa ben altro rispetto a quello che si dice. Hillary Clinton non era il candidato giusto per i democratici, era un candidato terribile.”, sostiene un altro americano.

Sorpresa ma anche certezze. Questa elettrice repubblicana ci racconta: “Abbiamo lavorato in un call center nella Trump Tower, per tutto un anno hanno fatto migliaia di telefonate, il paese voleva un cambiamento.”

“Lui è il classico americano, intraprendente, fuori dagli schemi, fa quello che la gente pensa non possa essere fatto, l’America, con lui, sarà davvero un posto migliore, il migliore in tutto il mondo”. “Per circa 8 anni gli Stati Uniti sono stati visti come lo zimbello grazie a Obama, la Cina ci ha rubato tutto il business, il settore del carbone è in crisi, Trump può di nuovo restituirci una grande America, questo è quanto penso”, conclude un altro supporter di Trump.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Il silenzio di Hillary Clinton