ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Bilancio della prima giornata di sgombero dei migranti di Calais


Francia

Bilancio della prima giornata di sgombero dei migranti di Calais

49 autobus, poco più di 1.900 migranti. Numeri. A questo si riduce il bilancio della prima giornata di sgobero della cosiddetta “giungla” di Calais. Termine ultimo stabilito per ricollocare tutti gli occupanti in attesa di passare la Manica: giovedì. Un obiettivo non scontato: a Calais dormono ancora 4.500 persone circa.

“Il Regno Unito accoglierà tutti i minori isolati presenti a Calais e i cui legami familiari in Gran Bretagna siano provati. Ma anche oltre visto che le autorità britanniche si sono impegnate a prendere in considerazione i casi dei minori non accompagnati che non hanno legami di famiglia ma il cui interesse superiore sia di raggiungere il Regno Unito” ha spiegato il Ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve.

Sono per ora 400 i minori ricollocati nel centro d’accoglienza provvisorio in attesa che venga trattato il loro dossier. I primi a partire ieri sono stati soprattutto cittadini etiopi, sudanesi e afgani. Un lunedì di partenze volontarie, senza complicazioni. La polizia entrerà davvero in azione nei prossimi giorni, per occuparsi di chi la speranza di passare nel Regno Unito non è disposto la mollarla.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Nicolas Maduro, a sorpresa, dal Papa