ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Ban Ki-moon all'Onu: chi usa armi sempre più distruttive sa di commettere crimini di guerra

La dichiarazione dopo l'ennesima giornata di bombardamenti ad Aleppo est

Lettura in corso:

Siria, Ban Ki-moon all'Onu: chi usa armi sempre più distruttive sa di commettere crimini di guerra

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo gli ultimi bombardamenti ad Aleppo est, che hanno provocato una ventina di morti, e le prime conquiste sul terreno da parte dell’esercito regolare, il contrasto sulla Siria si fa sempre più pressante all’Onu.

Point of view

Simili inaccettabili incidenti sono anche la conseguenza dell'opera di destabilizzazione degli Usa e dei loro alleati

Evgeniy Zagaynov Vice ambasciatore russo presso l'Onu

I raid di mercoledì hanno colpito anche due ospedali e, facendo riferimento alle sofferenze dei civili intrappolati fra le truppe di Damasco e le milizie islamiste, il segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-moon ha detto:

Diciamo le cose con chiarezza: chi utilizza armi sempre più distruttive sa esattamente quello che sta facendo. Sa che sta commettendo crimini di guerra, che sono peggiori di una strage.

Usa e Russia sempre più lontani

I russi, che intervengono a fianco del governo di Damasco, non ci stanno, però, a fare la parte dei cattivi. Il vice ambasciatore presso l’Onu Evgeniy Zagaynov :

Nelle regioni in conflitto, come il Medio Oriente, simili inaccettabili incidenti sono la conseguenza della politica destabilizzante degli Stati Uniti e dei suoi alleati. E può accadere che gli ospedali si trasformino in un mucchio di rovine anche a causa di bombardamenti americani.

In risposta, il linguaggio di Washington si fa più che inquetante. In una nota il Dipartimento di stato avverte che , in seguito al fallimento del cessate il fuoco in Siria, Washington valuta anche opzioni non diplomatiche.

Il segretario di stato John Kerry ha minacciato Mosca di interrompere ogni contatto bilaterale sulla questione siriana.