ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Hollande all'Onu: "paesi che appoggiano supinamente Damasco complici dei massacri"

mondo

Hollande all'Onu: "paesi che appoggiano supinamente Damasco complici dei massacri"

Pubblicità

“Adesso basta”, con queste due parole il presidente francese François Hollande ha mostrato all’Onu il suo stato d’animo circa quello che sta accadendo in Siria.

Hollande ha chiesto all’Assemblea generale di prendere iniziative immediate per porre un termine a questo massacro.

“Voglio dire solo una cosa: adesso basta. Come accadde in febbraio il cessate-il-fuoco è durato solo un paio di giorni. Il regime è responsabile del suo fallimento. Chiedo ai paesi che appoggiano la Siria, e qui tutti sappiamo chi sono, di fare pressioni sul governo per accettare la pace. Se non lo faranno, dovranno condividere la nuda responsabilità con il regime per il caos e la frammentazione della Siria”.

Hollande ha anche sottolineato l’importanza di un’entrata in vigore più rapida possibile dell’accordo contro il cambiamento climatico raggiunto a Parigi lo scorso dicembre.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo