ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giocare con il fuoco

Lettura in corso:

Giocare con il fuoco

Dimensioni di testo Aa Aa

Se amate caldo, fiamme e musica heavy metal allora il Festival Internazionale del fuoco è il vostro evento preferito. A Ratomka un villaggio alla periferia di Minsk è un must. Lo scorso week end ospiti e artisti internazionali provenienti da Russia, Ucraina, Stati Uniti, Costa Rica e Francia si sono esibiti in una tre giorni da brividi.

Il Festival, nato nel 2013, è diventato un appuntamento fisso per gli amanti del genere. Giochi di prestigio e spettacoli con il fuoco. Presente quest’anno l’artista ucraino Sergei Poritski detto ‘Zerg’.

Point of view

"Ci sono persone che una volta che toccano il fuoco con le loro mani non riescono più a farne a meno".

Sergei Poritski Artista ucraino

“Ci sono persone che sono predisposte a questo genere di cose. Mentre per altre persone la prima reazione quando si trovano davanti al fuoco è aver paura. Non riescono a superare questo blocco, nemmeno per soldi o gloria. Al contrario ci sono persone che una volta che toccano il fuoco con le loro mani non riescono più a farne a meno e a stare lontano da questo”, racconta Poritski

Per l’artista russo Diamidov giocare con il fuoco è una combinazione di diverse arti uniche nel loro genere: “Nei nostri spettacoli abbiamo una combinazione di arti, danza, circo e spettacoli pirotecnici. E’ incredibile e a noi piace moltissimo.”

Domatori del fuoco, così vengono chiamati questi artisti, che non ci sveleranno mai i loro trucchi e segreti ma al festival hanno dato lezioni importanti su come reagire agli incendi.

Altro da Cult