ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Repubblica di Macedonia: si aggrava il bilancio delle vittime della tempesta di Skopje

mondo

Repubblica di Macedonia: si aggrava il bilancio delle vittime della tempesta di Skopje

Pubblicità

Skopje battuta da una violenta tempesta di pioggia e vento conta almeno 21 vittime. Una sessantina i feriti, diverse persone ancora disperse nella capitale della Repubblica di Macedonia.

Inondazioni alte fino a 1,5 metri e venti fino a 70 chilometri all’ora: nella notte tra sabato e domenica in meno di due ore sono caduti 93 litri di acqua per metro quadrato, l’equivalente delle precipitazioni medie del mese di agosto, dice l’Istituto di idrometerologia.

Fiumi di acqua e fango hanno spazzato via diverse automobili, frane e smottamenti hanno provocato ingenti danni.

La più colpita è stata la periferia di Skopje. “Non abbiamo motopompe per aspirare l’acqua. Siamo senza acqua potabile ed elettricità. Non ho visto nulla di simile negli ultimi venti-trent’anni”, dice un residente. “Non possiedo più nulla. Tutto quello che avevo è stato sommerso dall’acqua. Filmate. Tutto quello che ho costruito in Sessant’anni è stato distrutto”, spiega un’altra.

Il governo macedone ha dichiarato lo stato di emergenza. Polizia e esercito sono mobilitati per fornire assistenza ai cittadini. Le condizioni meteorologiche restano avverse: su Skopje è previsto ancora tempo instabile, con forti piogge.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo