ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Armenia nel caos. Un morto e quasi un centinaio i feriti negli scontri tra manifestanti e polizia.

mondo

Armenia nel caos. Un morto e quasi un centinaio i feriti negli scontri tra manifestanti e polizia.

Pubblicità

In Armenia è caos. Non cessano gli scontri tra dimostranti e forze di sicurezza. Gli ultimi venerdì notte. Pesante il bilancio: un morto e oltre 60 i feriti. Oltre un centinaio le persone fermate, 26 in stato di arresto.

Nella capitale Yerevan un poliziotto è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco con due uomini armati. I manifestanti hanno protestato in segno di sostegno agli uomini che da due settimane sono asserragliati in un commissariato con tanto di ostaggi. Due di questi erano stati liberati nei giorni scorsi dalle forze speciali. Gli assalitori chiedono la liberazione dell’oppositore politico Jirair Sefilyan, arrestato a giugno con l’accusa di detenzione illegale di armi, e le dimissioni del presidente Serzh Sargsyan. Pochi giorni prima del fermo Sefilian aveva annunciato l’intenzione di voler istituire un nuovo movimento di opposizione chiamato Comitato di Resistenza Nazionale.

Intanto dal Consiglio europeo arriva un appello al governo per cercare di trovare una soluzione pacifica.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo