ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Dallas: 4 agenti uccisi durante protesta per la morte di afroamericani

mondo

Dallas: 4 agenti uccisi durante protesta per la morte di afroamericani

Pubblicità

Sparatoria a Dallas durante una manifestazione contro l’uccisione di due afroamericani da parte di poliziotti.
Quattro agenti sono morti, altri 7 feriti, alcuni dei quali in modo grave.
A colpirli sarebbero stati due cecchini.

La protesta che si stava svolgendo riguardava i due gravi episodi avvenuti in Minnesota e in Louisiana nel giro di 48 ore.

Manifestazioni erano state organizzate anche a New York, Chicago e in altre città.

La notizia dell’attacco ai poliziotti ha raggiunto Obama a Varsavia, dove si trova per il vertice Nato. Poco prima, il presidente statunitense aveva commentato le violenze nei confronti degli afroamericani.

“Non è solo un problema dei neri, non è solo un problema degli ispanici – aveva detto -. È un problema degli americani e dovrebbe stare a cuore a tutti Tutte le persone imparziali dovrebbero sentirsi coinvolte. Ci sono problemi nel nostro sistema giudiziario, ci sono pregiudizi – consci e inconsci – che devono essere sradicati.”

A Baton Rouge, in Louisiana, un agente aveva freddato Alton Sterling. Due giorni dopo, un altro giovane di colore, Philando Castile, è morto per mano di un poliziotto a Falcon Heights, in Minnesota. Il governatore dello Stato, Mark Dayton, ha auspicato un’inchiesta federale indipendente sull’accaduto.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo